OMS – Le strategie globali per la Medicina Tradizionale e Non Convenzionale

Il documento dell’OMS

L’organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha finalmente emanato il tanto atteso “World Health Organization Traditional Medicine Strategy 2014-2023”, un rapporto sulle strategie in tema di Medicine Tradizionali e Non Convenzionali (T&CM).

Il documento indirizza il contributo delle T&CM verso il concetto di salute, benessere e sanità incentrata sulla persona e, al contempo, promuove la sicurezza e l’uso di questo approccio terapeutico attraverso un’appropriata regolamentazione dei medicinali tradizionali e delle figure professionali operanti nel settore.

Tre gli obiettivi strategici:

  • costruzione della conoscenza base e di politiche nazionali
  • rafforzamento della sicurezza, della qualità e dell’efficacia attraverso la regolamentazione
  • copertura sanitaria universale inserendo le Medicine Tradizionali e Non Convenzionali nei sistemi sanitari nazionali.

Tra le strategie messe in atto per la realizzazione dei tre obiettivi citati il documento sottolinea:

  • la comprensione dell’importanza della T&CM attraverso la conoscenza e le evidenze di efficacia
  • il riconoscimento del ruolo della regolamentazione e lo sviluppo di pratiche e controlli
  • i finanziamenti per migliorare i servizi e i risultati sanitari.

Le Medicine Tradizionali (TM)

Il rapporto ricorda come la Medicina Tradizionale abbia una lunga storia e da millenni si occupi di difendere la salute attraverso la prevenzione, la diagnosi ed il trattamento delle malattie di origine fisica e mentale. Di essa fanno parte: la medicina tradizionale cinese (MTC), l’Ayurveda e la medicina Unani, praticata da persone di religione musulmana.

Per milioni di persone, la medicina a base di erbe, i trattamenti e le competenze delle medicine tradizionali sono la risorsa principale dell’assistenza sanitaria e spesso l’unica fonte di questa assistenza.

Le Medicine Non Convenzionali (CM)

Accanto alla Medicina Tradizionale, c’è la Medicina Non Convenzionale o Complementare (CM), comprendente una vasta gamma di pratiche di assistenza sanitaria tra cui: la medicina antroposofica, l’omeopatia, la fitoterapia, l’osteopatia, la chiropratica.

Le Medicine Tradizionali e Non Convenzionali (T&CM)

Utilizzate a livello mondiale e apprezzate per molteplici ragioni, le T&CM racchiudono diversi approcci, comprendendo dunque le cure, le pratiche e le competenze professionali delle due medicine. L’uso di esse varia profondamente da paese a paese e dipende dalla cultura, dalla comprensione delle tematiche sanitarie e dalla possibilità della popolazione di accedere alla medicina convenzionale.

L’OMS sottolinea come la scelta delle medicine tradizionali e non convenzionali dipenda da vari fattori tra cui:

  • la domanda crescente di una gamma completa di servizi sanitari
  • l’insoddisfazione dei servizi esistenti
  • il rinato interesse per “la cura della persona nella sua interezza”
  • il risparmio economico.

Uno dei fronti su cui si muovono gli Stati Membri per migliorare la sicurezza e lo standard di qualità delle T&CM riguarda l’educazione e la ricerca di settore: ad esempio, i programmi formativi (lauree, master, dottorati, ecc.) sono aumentati fino a 39 unità, coprendo il 30% dei paesi intervistati.

In grande espansione è l’agopuntura, oggi utilizzata su scala globale: secondo i dati forniti da 129 paesi, ben l’80% di essi ne riconosce l’uso.

In generale, si osserva un’espansione ed una crescita dell’importanza economica delle T&CM, rispetto ai prodotti legati all’utilizzo di tali medicine acquistati dai consumatori. In alcuni paesi, nel solo decennio 1995-2005, si è registrato una aumento percentuale di una o più decine di punti delle visite effettuate presso specialisti di agopuntura, chiropratica e, più in generale, medicine naturali.

A cura di Tiziana Pedrali