Waiqiu, GB36

Nome: Wai Qiu. Collina esterna

Topografia: Sulla faccia laterale della gamba. Una misura posteriormente a GB35, Yangjiao. Sul bordo posteriore del perone, sette misure sopra il malleolo esterno. Taluni autori localizzano invece questo punto sul bordo anteriore del perone e GB35 sul bordo posteriore.

Caratteri: Punto Xi-Urgenza del Canale di Vescica Biliare.

Proprietà: Facilita il flusso lungo il canale in caso di impedimenti acuti. Specifico per la Rabbia, da trattare con moxa sul punto e sulla morsicatura.

Indicazioni zonali: Dolori alla gamba. Sciatalgia. Lombalgia. Difficoltà di deambulazione.

Indicazioni generali: Tutte le affezioni acute dell’apparato epato-biliare. Cefalea. Vertigini. Convulsioni. Epilessia. Affezioni psichiche. Tensione. Ansia.
Soffermandoci sulle specifiche indicazioni delle attività di questo punto, conviene una riflessione nei confronti del suo valore nei morsi infetti di cani rabbiosi.

È questo un caso in cui l’insegnamento tradizionale non va interpretato letteralmente ma va valutato quanto ai significati portanti, le malattie da animali malati di rabbia indicano infatti l’ampio e variegato campo delle sindromi che presentano sintomatologia similare, indipendentemente dalla loro etiologia e patogenesi.

L’indicazione terapeutica non deve pertanto essere considerata antica e non più attuale data l’odierna rarità dell’infezione da Lyssavirus, poiché Wai Qiu ha un’azione determinante in tutti quei quadri sindromici che sono contraddistinti dai medesimi sintomi della rabbia, per lo più invalidanti sequele di pregresse gravi patologie del SNC.

Il punto tratta quindi un vasto arco di sindromi anche composite e complesse, per lo più composte sul piano psichico da: ansia, aggressività, irascibilità, perdita di orientamento, allucinazioni e sul piano fisico da: parestesie, spasmi, contrazioni, mioclonie, convulsioni, sindromi coreiformi, paralisi contratte, febbri, cefalee, mialgie.

Ampliando il discorso, il trattamento di questo punto è estremamente significativo nei pazienti accumunati dall’essere affetti da sindromi inquadrabili, secondo la diagnostica zangfu, nell’agitazione di Vento di Fegato, Gan Feng Nei Dong, e dall’avere avuto congrui vantaggi dall’essere stati trattati mediante punti del canale di Vescica Biliare, danjing, a segnalare l’unicità di questo viscere, radice profonda e svettante fronda del grande verde albero sempre in fiore della vita organica.

La doppia natura ad un tempo embrionaria e definitiva di dan, vescica biliare, rende questo viscere straordinaria opportunità terapeutica, fisiologico ponte vitale che unisce houtian, il Cielo Posteriore, luogo del trattamento agopuntorio, a xiantian, il Cielo Anteriore, ancestrale luogo della patologia grave e profonda.

A chiarire e specificare, bisogna segnalare come Wai Qiu sia significativo ed insostituibile nel raggiungere, trattare e rinforzare la radice vitale del paziente e attraverso questa armonizzazione e rinforzo profondo valga a quietare le gravi mioclonie. Nei quadri mioclonici importanti, sovente, durante il trattamento le contratture ed i tic recedono sino a scomparire dando un manifesto e innegabile segno dell’azione terapeutica. Questo beneficio talvolta è momentaneo e dura solamente il tempo del trattamento, ma è chiaro indice dei profondi miglioramenti in atto. Nel tempo e nel prosieguo del ciclo di agopuntura, il risultato terapeutico si realizza progressivamente con pieno vantaggio per il paziente.

A concludere annotiamo le nostre esperienze in pazienti particolarmente defedati che non raramente abbiamo trattato con il singolo utilizzo di Wai Qiu. In base a queste oggi consideriamo Wai Qiu un fondamento insostituibile dell’armonizzazione e del rinforzo della radice organica.

di Carlo Moiraghi e Paola Poli