Utilizzo dell’agopuntura in pazienti oncologici pediatrici presso un Ospedale Pediatrico per le Cure Terziarie.

Obiettivi

L’agopuntura è poco studiata nella popolazione oncologica pediatrica. Tuttavia il suo potenziale, come modalità complementare di cura per ridurre gli effetti collaterali da chemioterapia e per incrementare la qualità di vita nei malati di cancro, è stato dimostrato negli adulti. Questo studio si propone di caratterizzare i pazienti e l’utilizzo dell’agopuntura nella popolazione oncologica pediatrica.

Metodi

E’ stata condotta un’analisi retrospettiva con valutazione delle cartelle cliniche di pazienti d’età compresa tra 0-18 anni in trattamento per diagnosi oncologica, che avevano ricevuto un trattamento di agopuntura tra Gennaio 2004 e Settembre 2012.

Risultati

133 pazienti, pari al 3,2% della nostra popolazione oncologica pediatrica, sono stati sottoposti ad agopuntura per un totale di 523 trattamenti somministrati. I trattamenti sono stati ben tollerati e considerati utili dai pazienti e non sono stati segnalati effetti collaterali gravi. I trattamenti di agopuntura erano indirizzati ad una grande varietà di disturbi compresi gli effetti collaterali correlati al trattamento chemioterapico.

I punti di agopuntura più utilizzati sono stati: ST36 (Zusanli), LI4 (Hegu), KI3 (Taixi), SP6 (Sanyinjiao), LR3 (Taichong), PC6 (Neiguan), GV20 (Baihui), LI11 (Quchi), TE5 (Waiguan), BL60 (Kunlun).

Conclusioni

L’utilizzo dell’agopuntura nella popolazione oncologica pediatrica è ancora relativamente basso, ma i nostri risultati dimostrano il suo potenziale nella pratica clinica come futura modalità complementare di cura nelle patologie tumorali pediatriche.
Ralston-Wilson J, Tseng A, Oberg E et al. Utilization of Acupuncture Therapy among Pediatric Oncology Patients at a Tertiary Care Pediatric Hospital. Altern Integ Med 2013, Volume 2, Issue 6

Cristian Succi