Sviluppo di un protocollo condiviso d’agopuntura per donne che si sottopongano a tecniche di riproduzione assistita (ART)

Sviluppo di un protocollo condiviso d’agopuntura per donne che si sottopongano a tecniche di riproduzione assistita (ART)
Background

Le tecniche di riproduzione assistita (ART) sono sempre più utilizzate per la risoluzione delle difficoltà di concepimento. Queste tecniche sono costose sia per l’erario sia per i cittadino che vi faccia ricorso. L’agopuntura è largamente impiegata in associazione all’ART poiché può aiutare a ridurre i tempi di concepimento ed aumentare il tasso di natalità.

Vi è grande eterogeneità tra i protocolli di trattamento. Lo scopo di questo studio è quello di determinare quali siano, secondo gli agopuntori che si occupano di fertilità, le componenti chiave del miglior trattamento d’agopuntura durante un ciclo di ART e di stabilire un protocollo condiviso.

Metodi

15 agopuntori internazionali con una vasta esperienza nel trattamento di donne sottoposte ad ART hanno partecipato a tre fasi di questionari Delphi.

La prima fase era focalizzata sull’identificazione dei parametri di un trattamento d’agopuntura da associare all’ART, il secondo valutava le affermazioni derivanti dal precedente ed il terzo valutava i parametri specifici per un protocollo di studio proposto. La condivisione era definita da un consenso superiore all’80%.
Risultati

E’ stato conseguito un consenso significativo sui parametri della migliore pratica dell’agopuntura, incluso un protocollo utilizzabile per le future ricerche. I partecipanti allo studio hanno confermato l’importanza dei diversi aspetti della puntura inclusi: il dosaggio, la relazione terapeutica, la personalizzazione del trattamento, il ruolo dei co-interventi.

Da due fasi del Delphi è stato raggiunto un consenso su sette parametri di trattamento per progettare il trattamento d’agopuntura da utilizzare in uno studio clinico sull’uso di tale metodica associata all’ART. Il protocollo include: l’uso dell’agopuntura tradizionale cinese, dell’agopuntura manuale, un primo trattamento personalizzato da effettuare tra il sesto e l’ottavo giorno del ciclo di stimolazione dell’ART, due da somministrare il giorno del trasferimento dell’embrione (che includano i punti: SP8, SP10, LR3, ST29, CV4) e dopo il transfer (GV20, K3, ST36, SP6, PC6). Si utilizzeranno anche i punti auricolari Shenmen e Zigong. Gli operatori dovranno ricevere una preparazione specifica sul protocollo da utilizzare.
Conclusioni

Malgrado la mancanza di omogeneità nella ricerca e nella letteratura clinica sull’ART e sull’agopuntura, agli esperti è stato possibile individuare un protocollo di trattamento condiviso sulle componenti chiave del miglior trattamento pratico. Tale consenso offre una guida per ricerche future.

Smith CA, Grant S, Lyttleton J et al. Development of an acupuncture treatment protocol by consensus for women undergoing Assisted Reproductive Technology (ART) treatment. BMC Complement Altern Med. 2012 Jul 7;12(1):88.
Tiziana Pedrali