Sperimentazione clinica riguardante il trattamento della spalla congelata mediante moxibustione intensiva e agopuntura.

Obbiettivo
Confrontare l’effetto clinico terapeutico della moxibustione intensiva associata all’agopuntura rispetto alla sola agopuntura nel trattamento della spalla congelata in modo da poter fornire un riferimento per la pratica clinica.

Metodi
Sono stati reclutati un totale di 60 pazienti che presentavano una spalla congelata e suddivisi in maniera randomizzata in due gruppi, quello della moxibustione intensiva associata all’agopuntura ed il gruppo della sola agopuntura (n = 30 per gruppo).
Sono stati infissi (con aghi filiformi) i punti Jianyu (LI15), Jianzhen (SI9), Jianliao (TE14), Tiaokou (ST38), Chengshan (BL57) e i punti Ashi (Extra).
Gli aghi sono stati manipolati fino a quando i pazienti hanno avvertito una sensazioni di lieve dolore e distensione locale, e mantenuti in sede per 40 minuti. Per i pazienti appartenenti al gruppo della moxibustione più agopuntura, dopo l’agopuntura è stato applicato un segmento di bastoncino di moxa acceso a livello della spalla interessata e mantenuto per 40-50 minuti. Dopo il trattamento, a tutti i pazienti è stato chiesto di eseguire un esercizio per la spalla (antiflessione, retrazione posteriore, abduzione e movimento verso l’alto, ecc.). La scala analogica visiva (VAS) è stata utilizzata per valutare la severità del dolore; per valutare lo stato funzionale della spalla è stata utilizzata la scala di valutazione della spalla di Constant-Murley (il punteggio totale è di 100 punti, comprensivi di 15 punti per la severità del dolore, 20 punti per lo svolgimento delle attività quotidiane, 40 punti per la mobilità articolare, e 25 punti per la miodinia); gli “Standard per la diagnosi e la valutazione degli effetti terapeutici delle malattie della medicina tradizionale cinese” (1994) sono stati impiegati per valutare l’effetto terapeutico.

Risultati
Dopo il trattamento, il confronto tra i gruppi ha dimostrato come il punteggio VAS fosse significativamente ridotto in entrambi i gruppi rispetto al proprio punteggio prima del trattamento (P <0,05), e come il punteggio totale della scala di Constant-Murley, i punteggi delle attività della vita quotidiana e il range di movimento attivo, così come i punteggi dell’integrazione del dolore e della miodinia, fossero tutti considerevolmente aumentati nei due gruppi rispetto a quanto ottenuto prima del trattamento (tutti P <0,05). L’effetto terapeutico della moxibustione più l’agopuntura è risultato essere significativamente superiore a quello della semplice agopuntura nel ridurre il punteggio VAS e aumentare il punteggio totale della scala di Constant-Murley, delle attività della vita quotidiana e del range di movimento attivo, così come i punteggi del dolore integrato nella scala (P <0.05). Dei due gruppi, moxibustione più agopuntura e sola agopuntura, 19 (65,52%) e 10 (34,48%) sono guariti, 8 (27,58%) e 12 (41,38%) sono migliorati, 2 (6,90%) e 7 (24,14%) sono risultati invariati, con un tasso di cambiamento in positivo rispettivamente 93,10% e del 75,86%. Il tasso di efficacia terapeutica della moxibustione associata all’agopuntura è risultata essere superiore a quello della sola agopuntura (P <0,05).

Conclusione
L’effetto terapeutico della moxibustione intensiva associata all’agopuntura è superiore a quello della sola agopuntura nel migliorare i sintomi della spalla congelata.

Gao L, Li X, Wang DB, Du ML, Xie J, Gao XY. Clinical trial of treatment of frozen shoulder by intensive moxibustion plus acupuncture. Zhen Ci Yan Jiu. 2019 Apr 25;44(4):297-301. doi: 10.13702/j.1000-0607.170817.

Lorenzo Fracchia