Sergio Perini. Un agopuntore italiano in Cina. Armando editore.

Ho condiviso con Sergio la prima esperienza in Cina nel 1991 e come lui negli anni successivi sono tornato più volte nel Paese di Mezzo per lo stesso motivo che ci accomuna: la passione per la Medicina Tradizionale Cinese. Con il passare degli anni, entrambi abbiamo preso coscienza che la Medicina Tradizionale Cinese è stata la porta che ci ha permesso di entrare e immergerci in un modo assai lontano da noi ma estremamente ricco di cultura, arte e filosofia.
Abbiamo assistito in diretta alla trasformazione tumultuosa della Cina non solo nei suoi aspetti economici e materiali, ma anche in quelli culturali e sociali: la fine di una vecchia Cina e la nascita di una nuova Cina, un mutamento non privo di contraddizioni.
Tutto questo è descritto con semplicità e accuratezza da Sergio, che ha saputo trasformare dei semplici appunti di viaggio in un libro denso di emozioni e riflessioni, tipico del viaggiatore che, mettendo da parte la propria cultura, si pone con umiltà, rispetto e “disponibiltà all’ascolto” verso tradizioni diverse.
Sergio ha la grande capacità di fissare con forza le sue sensazioni nelle parole e nei suoi splendidi acquerelli e con altrettanta facilità sa trasmetterle agli altri.
Ringrazio Sergio, non solo per il grande contributo che ha dato allo sviluppo ed alla diffusione della Medicina Tradizionale Cinese in Italia, ma anche per questo suo libro che personalmente ha ravvivato tanti ricordi e che risulterà utilissimo per chiunque vorrà avvicinarsi, con lo stesso spirito ed atteggiamento del suo autore, alla Cina e alla sua cultura.

Carlo Maria Giovanardi