Osservazione sull’efficacia dell’agopuntura nei punti chiave in combinazione con la terapia riabilitativa nell’emiplegia spastica seguita ad infarto cerebrale.

Obiettivi
Valutare l’efficacia clinica dell’agopuntura nei punti chiave combinata con la riabilitazione di routine sul recupero della funzione degli arti, nell’emiplegia spastica seguita ad infarto cerebrale.

Metodi
Ottantasei casi sono stati randomizzati in un gruppo di agopuntura combinata con riabilitazione (gruppo A, 44 casi) e in un gruppo di riabilitazione (gruppo B, 42 casi). Nel gruppo A, i punti terapeutici principali sono stati selezionati su testa, viso, torace, addome, spalle, schiena, mani, piedi e caviglie, e hanno incluso punti come: Cuanzhu (BL2), Danzhong (CV17), Jianyu (LI15) e Yanglao (SI16); tali punti sono stati stimolati con agopuntura. In combinazione con le sedute di agopuntura è stata effettuata una volta al giorno una seduta di riabilitazione di routine dell’arto colpito. Nel gruppo B, la riabilitazione di routine dell’arto è stata applicata da sola. In entrambi i gruppi sono state eseguite sessioni di 10 trattamenti ed in totale sono state effettuate due sessioni. Prima e dopo il trattamento sono state adottate due scale di valutazione: la misura funzionale di indipendenza (FIM) e la scala Fugl-Meyer, per valutare rispettivamente il grado di autosufficienza nella vita quotidiana e di funzione motoria degli arti. La scala di Ashworth modificata è stata utilizzata per valutare l’efficacia del trattamento nel contrastare la spasticità.

Risultati
Il tasso totale di efficacia sulla spasticità nel gruppo A è stato del 90,9% (40/44), superiore al 73,8% (32/42) riscontrato nel gruppo B (P <0.05). Dopo 2 sedute di trattamento, il punteggio Fugl- Meyer e il punteggio FIM, sono migliorati in entrambi i gruppi (P < 0,05) ed i risultati nel gruppo A sono stati migliori rispetto a quelli del gruppo B (P <0,05). Inoltre, il miglioramento del punteggio FIM dopo la 1° sessione di trattamento nel gruppo A, è stato superiore rispetto al gruppo B con una differenza significativa (P <0.05).

Conclusione
L’Agopuntura nei punti chiave in combinazione con la terapia riabilitativa allevia efficacemente la condizione di spasticità nei pazienti con emiplegia spastica post ictus, migliora la funzione degli arti e incrementa le attività quotidiane.

Tong S, Su L, Lü HB, Liu JQ. Observation on the efficacy of acupuncture at key acupoints combined with rehabilitation therapy for spasmodic hemiplegia after cerebral infarction. Zhongguo Zhen Jiu; 2013 May;33(5):399-402

Gemma D’Angelo