Olos e logos: dialoghi di medicina integrata.

Presentazione
Caro collega, dopo aver diretto per 20 anni la Rivista Italiana di Medicina Tradizionale Cinese, ho fondato “Olos e logos: dialoghi di medicina integrata”, che puoi scaricare gratuitamente dal sito www.oloselogos.it .
Olos e Logos è una rivista on line, che ho promosso allo scopo di favorire il dialogo e l’integrazione tra le molteplici esperienze delle diverse tradizioni e dei differenti ambiti medici, convenzionali e complementari, esistenti nel nostro paese.
Il primo obiettivo di questa iniziativa è far dialogare tra loro la biomedicina e la medicina complementare (come ad esempio: la fitoterapia, l’agopuntura, la medicina cinese, la medicina che si avvale di tecniche manuali, il massaggio e la fisiochinesiterapia secondo le varie esperienze occidentali ed orientali, le ginnastiche mediche, la dietetica anch’essa interpretata secondo le varie tradizioni….), alla luce dell’apporto che la filosofia della scienza, l’epistemologia, l’antropologia, la bioetica possono dare per allargare l’orizzonte del pensiero, fornendo i fondamenti e le chiavi di lettura secondo le quali declinare i rapporti tra le varie esperienze a confronto. Il secondo obiettivo è quello di far dialogare la medicina con altre scienze applicate e con le arti liberali, focalizzando il nostro interesse sulla persona sana o malata, ma comunque inserita nell’ambiente in cui vive.
Occorre cioè approfondire che ruolo svolge, nella ricerca e nel mantenimento della salute e nel trattamento della malattia, il contesto nel quale l’individuo si muove ed, in particolare, come sia possibile ottimizzare lo stato di benessere attraverso un intervento sull’ambiente (igiene ambientale ma anche bioedilizia, bioarchitettura, urbanistica e salvaguardia del paesaggio, agricoltura), sull’alimentazione (scelta, distribuzione e preparazione degli alimenti), sullo stile di vita e sull’educazione, sulla cultura sia nei suoi aspetti scientifici e tecnici che in quelli artistici.
Lo strumento di “Olos e logos: dialoghi di medicina integrata” è un blog cui è associata una “rivista on line”, scaricabile gratuitamente dal sito www.oloselogos.it e preparata attraverso la collaborazione di tutti coloro che hanno aderito all’iniziativa e di quanti aderiranno in futuro e che ringrazio fin da ora. Ognuno dei promotori si farà carico di fornire degli articoli che affrontino i vari argomenti dell’integrazione tra le varie esperienze e tradizioni mediche; sarà mio compito sollecitare i contributi ed assemblarli, per redarre la rivista che all’inizio penso trimestrale, ma che potrebbe diventare bimensile o mensile se l’iniziativa dovesse, come io penso e spero, avere successo.
La rivista è collegata ad un blog sul quale è possibile continuare a dialogare in diretta.
Un’altra possibilità che sto valutando con alcuni editori è quella che gli articoli più interessanti della rivista siano riuniti in fascicoli o volumi monografici, da editare e diffondere nel mercato librario nazionale ed internazionale. Per questo motivo, ogni numero della rivista affronterà principalmente un argomento specifico, che verrà comunicato in anticipo ed al quale dovranno richiamarsi i contributi che verranno redatti.
Il metodo che intendo utilizzare è quello di un serio confronto tra tutti i promotori e collaboratori dell’iniziativa, che sfrutti i rapporti personali per allargare a macchia d’olio il numero dei partecipanti e coinvolgere, attraverso una sorta di “passa parola”, quanti possono essere interessati a questo dialogo, sia in ambito medico che in quello degli operatori sanitari delle più diverse esperienze e tra tutti coloro che, come pazienti, sono appassionati ad approfondire quanto si muove nel vasto settore della salute nel nostro paese.
Per concludere, vorrei sottolineare che il termine “dialoghi” non l’ho scelto a caso, ma proprio con l’intento di sottolineare che il senso ultimo di questa impresa è partire dalla stima, collaborazione, fiducia reciproche tra i promotori e collaboratori dell’iniziativa, per realizzare uno strumento di informazione in cui i contenuti siano tanto importanti quanto il metodo secondo il quale vengono raccolti, cioè un “vero” rapporto umano, culturale, scientifico che sia l’occasione per un serio scambio di esperienze.
Ringrazio tutti coloro che mi hanno incoraggiato e concesso la loro fiducia nella messa a punto e organizzazione del lavoro ed, in particolare, il dott. Piero Quaia, che mi aiuterà in questo lavoro in qualità di caporedattore della Rivista. Ho già collaborato con lui negli ultimi anni di edizione della Rivista Italiana di Medicina Tradizionale Cinese, che ho diretto negli ultimi 20 anni, ed ho avuto modo di apprezzarne l’affidabilità, la serietà e la puntualità, doti inestimabili nella messa a punto e realizzazione di una testata scientifica.
Ringrazio l’AMAB – Scuola Italo Cinese di Agopuntura di Bologna nelle persone di Carlo Maria Giovanardi ed Umberto Mazzanti, che hanno dato la loro disponibilità a collaborare a questa iniziativa, per il contributo che la loro Scuola potrà dare alla rivista Olos e Logos nel campo specifico dell’agopuntura e della medicina tradizionale cinese.
Ringrazio tutti coloro e sono tantissimi – molti di più di quanti avrei sperato – che hanno aderito a questa mia iniziativa, con il loro appoggio morale a proseguire in questo mio progetto e con l’impegno a dare un contributo fattivo alla sua realizzazione.
Un altro ringraziamento particolare va agli autori degli articoli che compaiono in questo primo numero: Aldo Stella, Alberto Bevilacqua, Carlo Maria Giovanardi, Emanuela Naticchi, Carlo Moiraghi, Paolo Massobrio, Stefano Parancola.
Un ringraziamento particolare al prof. Americo Sbriccoli, Presidente dell’OMCeO di Macerata, che ha voluto patrocinare questa mia iniziativa ed introdurla con un articolo che si trova a pagina 44 del primo numero.
Un ulteriore grazie ai collaboratori che hanno promesso un contributo dall’estero: Francesca Gentile Sievert dalla Svizzera, Song Ke, Dan Tan e Ji Dongwu dall’Inghilterra, Xue Chulong, Dai Lian Yi e Ken Rose dagli USA, Charlie Xie dall’Australia e Wei Yuanping dalla Cina.
Il prossimo numero è in programma per Luglio e sarà dedicato alla prevenzione e terapia delle malattie reumatiche.
Aspetto i vostri commenti, i consigli e soprattutto il vostro sostegno, da inviare al mio indirizzo email ovvero lucio@luciosotte.it

Questioni tecniche
Gli articoli da inserire nella rivista e nel sito dovrebbero essere (più o meno) omogenei nella loro struttura e caratterizzati da 8.000-10.000 battute circa, per far sì che la rivista sia agile e di facile lettura.
In una prima fase inserirò soltanto articoli in formato jpg, corredati o meno da foto, tuttavia è mia intenzione lavorare per poter inserire quanto prima anche degli audio e dei video.
Chiedo inoltre a tutti i promotori e collaboratori di inviare insieme all’articolo i titoli con i quali desiderano essere presentati nella newsletter ed una foto in formato jpg.

Lucio Sotte