MTC e agopuntura in oncologia: il lavoro di revisione della letteratura per EPAAC

Sempre più spesso si parla di oncologia integrata e dell’uso nei malati di tumore di discipline, tecniche e sostanze naturali per migliorare la qualità della vita, ridurre gli effetti avversi di chemio e radioterapia o altre terapie farmacologiche e, in alcuni casi, migliorare la sopravvivenza.

La European Partnership for Action Against Cancer (EPAAC) è nata nel 2009 per sostenere gli stati europei nella definizione di politiche nazionali di lotta al tumore. La Regione Toscana vi ha partecipato come partner associato con il compito di analizzare gli studi sulle medicine complementari in oncologia, per contribuire a stilare future linee guida in materia.

E’ stata svolta una ricerca nelle banche dati internazionali per individuare metanalisi, rassegne sistematiche, studi randomizzati controllati (RCT) e osservazionali su agopuntura e MTC, omeopatia, fitoterapia, medicina antroposofica e omotossicologia, pubblicati dal 2003 al 30 giugno 2013. Per valutare i trial e assegnare i livelli di efficacia dei trattamenti, è stato usato un grading composto da forza di raccomandazione (basata sul rapporto rischio/benefici) e qualità del protocollo di ricerca, utilizzato dalla Society of Integrative Oncology (SIO, 2009).

La ricerca, conclusasi nel gennaio del 2014, è stata pubblicata in inglese sul sito di EPAAC, dove può essere scaricata: Clicca qui

Una sezione specifica del Report ha esaminato l’uso di agopuntura e MTC nei malati di tumore (stimato dal 2 al 31% dalle varie indagini) e le pubblicazioni, soprattutto recenti, sempre più numerose. Negli ultimi 10 anni, infatti, compaiono indicizzati in PubMed 2.193 lavori (263 review, 77 review sistematiche, 23 metanalisi e 150 RCT), di cui 1.555 sull’uomo e 632 su modelli animali. L’analisi ha preso in esame la valutazione dell’efficacia di agopuntura e MTC nei principali sintomi del paziente oncologico e nei singoli tumori più diffusi assegnando il grading della SIO oppure un grading, diverso, proposto dagli autori della Rete toscana di medicina integrata (RTMI).

Il maggior numero degli studi ha riguardato dolore (192), nausea e vomito (80), vampate (64), astenia e fatica (49), ansia e depressione (42), xerostomia (42). Le maggiori evidenze di efficacia riportate in letteratura per agopuntura e MTC, come afferma anche il National Cancer Institute (2013), si riferiscono al trattamento di nausea e vomito post chemioterapici (grading 1A, forte raccomandazione ed evidenze di alta qualità). Gli altri sintomi in cui agopuntura e MTC sono stati valutati maggiormente efficaci sono dolore oncologico (grading 1A, SIO), disturbi vasomotori (grading 1A RTMI; 1B SIO) e xerostomia (1B, SIO).
A cura di Sonia Baccetti, Valeria Monechi, Mariella Di Stefano, Elio Rossi