L’elettroagopuntura di ST36 previene la formazione delle aderenze intra-addominali postoperatorie.

Background
Abbiamo recentemente provato che la stimolazione con elettroagopuntura (EA) del punto ST36 esercita un’azione anti-infiammatoria nella fase precoce della formazione di aderenze intra-addominali. Le evidenze indicano che l’effetto anti-infiammatorio dell’EA su ST36 coinvolge una via colinergica il cui meccanismo è dipendente dal nervo vago. Tuttavia, l’esatto effetto e la modulazione vagale dell’agopuntura nella prevenzione della formazione di aderenze postoperatorie intra-addominali non sono stati ancora perfettamente valutati.

Materiali e metodi
Ratti Sprague-Dawley sono stati indotti alla formazione di aderenze addominali con intervento chirurgico al cieco ed alla parete addominale e sono stati divisi in modo casuale in sei gruppi:

EAN= EA su punti fuori meridiano
EA= EA su ST36 dopo lesione addominale
VGX/EA= Vagotomia (VGX) dopo lesione addominale e successiva EA su ST36
VGX/EAN= Vagotomia dopo lesione addominale, poi EA fuori meridiano
alfa-BGT/EA= Iniezione intraperitoneale di alfa-bungarotossina (antagonista della sub-unità alfa7 del recettore colinergico nicotinico) prima dell’EA su ST36
alfa-BGT/EAN: Iniezione di alfa-BGT prima dell’EA fuori meridiano.
Sette giorni dopo la lesione addominale sono stati valutati i valori di TNFα e di VEGF (fattore di crescita dell’endotelio vascolare) nel tessuto dell’aderenza, con osservazione macroscopica e valutazione istopatologia della formazione aderenziale e valutazione dell’angiogenesi attraverso colorazione immuno-istochimica dell’antigene CD31 piastrinico (che media l’adesione cellulare nell’endotelio).

Risultati
L’EA su ST36 riduce i livelli di TNFα e VEGF negli omogenati di tessuto aderenziale sette giorni dopo la chirurgia, mentre la vagotomia o l’iniezione intraperitoneale di alfa-BGT prima della stimolazione con EA su ST36 invertono l’effetto soppressivo. L’EA fuori meridiano con o senza vagotomia o iniezione intraperitoneale di alfa-BGT prima dell’EA non hanno effetto soppressivo su TNFα e VEGF.
L’EA su ST36 diminuisce la formazione della lesione, con valori macroscopici e istopatologici di aderenza significativamente più bassi di quelli del gruppo EAN (1.56±0.29 versus 3.00±0.82, 1.35±0.4 versus 3.91±0.8, rispettivamente, entrambi con p<0.05).
In confronto al gruppo EAN, l’EA su ST36 provoca una diminuzione significativa dell’angiogenesi, evidenziata tramite la riduzione della densità dei microvasi CD31 positivi nel tessuto aderenziale.

Conclusioni
L’EA su ST36 può ridurre la risposta infiammatoria locale, attenuare l’angiogenesi e diminuire la formazione delle aderenze attraverso un meccanismo anti-infiammatorio colinergico.

Du MH, Luo HM, Tian YJ et al. Electroacupuncture ST36 prevents postoperative intra-abdominal adhesions formation. J Surg Res. 2014 Dec 31. pii:S0022-4804(14)01159-7.doi: 10.1016/j.jss.2014.12.043

Laura Moraglio