L’efficacia degli interventi non chirurgici per il trattamento del dolore anteriore del ginocchio: revisione sistematica e meta-analisi di studi randomizzati

Il dolore anteriore del ginocchio è una condizione cronica che si presenta spesso nell’ambito clinico della medicina dello sport e che può avere un impatto a lungo termine sulla partecipazione all’ attività fisica. In teoria, una sua gestione efficace attuata precocemente può prevenire la cronicità e facilitare la ripresa dell’attività fisica.

Anche se sono stati proposte varie modalità di intervento chirurgico, precedenti revisioni sistematiche non sempre sono state in grado di giungere ad una conclusione favorevole al loro utilizzo.

A fronte di tale eterogeneità di dati è stata effettuata una revisione sistematica ed una meta-analisi al fine di valutare le evidenze a favore degli interventi non chirurgici nel trattamento del dolore anteriore del ginocchio.

Sono stati selezionati studi clinici randomizzati che avessero usato una scala di misurazione del dolore al fine di valutare, per almeno 2 settimane, almeno una modalità non chirurgica d’intervento terapeutico.

E’ stata utilizzata una versione modificata della scala PEDro (ndr: scala che valuta attendibilità ed interpretabilità dello studio in base ai risultati statistici) per quantificare la qualità metodologica ed il tasso di rischio di bias. Dei 48 studi selezionati, ne sono stati inclusi 27 per il basso-moderato rischio di bias. E’ stato difficile effettuare una meta-analisi a causa dell’ eterogeneità degli interventi, dei confronti e dei periodi di follow-up. La meta-analisi sugli studi di alta qualità ha evidenziato l’efficacia di un programma di fisioterapia multimodale di 6 settimane (SMD 1.08, 95% CI 0.73, 1.43) ma non l’aggiunta di EMG biofeedback ad un programma di breve durata (4 settimane: SMD -0.21, 95% CI -0,64, 0.21; 8-12 settimane: SMD -0.22, 95% CI -0.65, 0.20).

I dati dello studio individuale hanno dimostrato l’efficacia di: ortesi plantari con e senza fisioterapia multimodale (vs solette piatte), esercizio (vs controllo), esercizi a catena chiusa (vs esercizi a catena aperta), cerotti patellari ed esercizio (vs solo esercizio) ed agopuntura (vs controllo).

I risultati suggeriscono che, per il trattamento non chirurgico del dolore anteriore di ginocchio, i medici di medicina dello sport dovrebbero prescrivere in primo luogo percorsi di fisioterapia multimodale, ed in seguito considerare opportuno il ricorso a ortesi plantari o ad agopuntura.

Collins NJ, Bisset LM, Crossley KM et al. Efficacy of nonsurgical interventions for anterior knee pain: systematic review and meta-analysis of randomized trials. Sports Med. 2012 Jan 1;42(1):31-49

Vittorio Mascherini