L’effetto sulle funzioni cognitive e motorie della cranio-agopuntura combinata al trattamento cognitivo in pazienti con stroke?

Obbiettivi
Studiare l’effetto sulle funzioni cognitive e motorie della cranio-agopuntura combinata al trattamento cognitivo in pazienti con stroke durante la fase di recupero.

Metodi
70 pazienti con deterioramento cognitivo da post ictus sono stati suddivisi casualmente in un gruppo sperimentale e un gruppo di controllo. I pazienti del gruppo sperimentale hanno ricevuto cranio-agopuntura e trattamento cognitivo, mentre il gruppo di controllo ha ricevuto sham agopuntura e trattamento cognitivo. Le funzioni cognitive e motorie di tutti i pazienti sono state valutate utilizzando MMSE, LOCTA e FMA sia prima che dopo 12 settimane di trattamento. Inoltre, sono stati misurati i livelli plasmatici di BDNF e NGF da un prelievo di sangue periferico usando kit ELISA.

Risultati
Dopo 12 settimane, i punteggi di MMSE, LOCTA e FMA erano significativamente più alti nel gruppo sperimentale rispetto al gruppo di controllo. Nel gruppo sperimentale, c’è stato un miglioramento nello score totale MMSE, orientamento, funzione di esecuzione nello spazio, nello score totale LOCTA, ed nel punteggio risposta alla padronanza del linguaggio dopo il trattamento. Dopo il trattamento ci sono stati miglioramenti significativi di BDNF e NGF nel gruppo sperimentale, mentre nel gruppo di controllo, dopo il trattamento sono migliorati solo i livelli di NGF. Nell’ultimo giorno di trattamento il BDNF e il NGF nel gruppo sperimentale erano più alti rispetto a quelli del gruppo di controllo.

Conclusioni
La cranio-agopuntura e il trattamento cognitivo possono migliorare in modo efficace le funzioni cognitive e motorie nei pazienti con ictus durante la fase di recupero. La cranio-agopuntura dopo l’ictus può rappresentare un trattamento riabilitativo più efficace rispetto alla sola terapia di routine ed alla terapia di riabilitazione.

Xiong Jian, Zhang Zhichao, Ma Yan et al. The effect to combined scalp acupuncture and cognitive training in patients with stroke on cognitive and motor functions. NeuroRehabilitation. 2020 Feb 3. doi: 10.3233/NRE-192942.

Andrea Cormano