Gli effetti dell’agopuntura sulla connettività cerebrale in stato di riposo e durante stimolazione in pazienti con osteoartrite del ginocchio.

Recenti acquisizioni di brain imaging hanno contribuito ad ampliare la conoscenza dell’attività neurale associata al trattamento con agopuntura. In questo studio, abbiamo investigato il rapporto tra la connettività funzionale cerebrale ed il trattamento con agopuntura longitudinale in pazienti anziani con osteoartrite del ginocchio. La valutazione è stata fatta in un periodo di 4 settimane (sei trattamenti), attraverso risonanza magnetica funzionale a riposo (resting state) su 30 pazienti prima e dopo il primo, il terzo ed il sesto trattamento. Gli outcomes clinici hanno mostrato un miglioramento significativo per quanto riguarda la valutazione dello score relativo al dolore in base al Knee Injury and Osteoarthritis Outcome Score (KOOS) valutato dopo vera agopuntura o sham agopuntura. L’analisi della componente indipendente dello stato di riposo con fRMI ha mostrato che il network fronto-parietale destro (rFPN) ed il network del controllo esecutivo (ECN) hanno subito un aumento della connettività funzionale (FC) ed ha inoltre individuato una regione chiave nel sistema di modulazione discendente del dolore, identificata con il giro rostrale cingolato anteriore e la corteccia prefrontale mediale, presente nei pazienti che hanno ricevuto un trattamento con vera agopuntura rispetto ai pazienti che hanno ricevuto il trattamento con sham agopuntura. Abbiamo inoltre rilevato che la connettività del network fronto-parietale destro e della zona dell’insula sinistra è associato in modo significativo con la riduzione del dolore, valutato con lo score KOOS dopo il trattamento e che questa connettività è maggiormente rappresentata e significativa nel gruppo di pazienti che hanno ricevuto la vera agopuntura rispetto al gruppo di controllo con sham agopuntura. L’analisi della scansione, che ha confrontato soggetti che hanno subito una vera manipolazione dell’ago rispetto al gruppo che ha subito una sham agopuntura, ha messo in evidenza l’attivazione della zona opercolo/insulare sinistra che si sovrappone a ciò che già è stato osservato durante l’analisi in stato di riposo. I nostri risultati suggeriscono che l’agopuntura realizza il suo effetto terapeutico sul dolore al ginocchio affetto da patologia osteoartritica attraverso la modulazione della connettività funzionale tra il network fronto-parietale destro (rFPN), il network di controllo esecutivo (ECN) ed i fasci discendenti di modulazione del dolore. Chen X, Spaeth RB, Freeman SG et al. The modulation effect of longitudinal acupuncture on resting state functional connectivity in knee osteoarthritis patients. Mol Pain. 2015 Oct 29;11(1):67. doi: 10.1186/s12990-015-0071-9. .

Beatrice Mezzetta