Efficacia dell’agopuntura nell’incrementare la tolleranza allo sforzo nei pazienti affetti da scompenso cardiaco congestizio: uno studio pilota controllato vs placebo.

Lo scompenso cardiaco congestizio (CHF) è una sindrome clinica caratterizzata da un’alterazione dell’equilibrio del sistema autonomico ed un’alterazione dei livelli di citochine nel plasma. In letteratura sono presenti dati che depongono per un effetto dell’agopuntura nella regolazione del sistema autonomico.

Sono stati selezionati 17 pazienti affetti da scompenso cardiaco congestizio in classe II-III ( frazione di eiezione <40% ) secondo i criteri della NYHA; tutti sono stati trattati con terapia convenzionale per lo scompenso e poi sono stati randomizzati in due gruppi da trattare l’uno con Agopuntura e uno con sham.

I risultati dello studio hanno dimostrato, nei soggetti trattati con agopuntura, rispetto a quelli in sham, una maggiore tolleranza allo sforzo, con incremento significativo della distanza percorsa e miglioramento dei parametri ventilatori al test massimale. Inoltre, è stata verificata una differenza significativa della variazione della frequenza cardiaca nel gruppo trattato con agopuntura rispetto al gruppo sham.

Gli autori hanno concluso che il trattamento con agopuntura potrebbe dimostrarsi efficace nel migliorare la tolleranza allo sforzo, con incremento della funzione muscolo-scheletrica, nei pazienti affetti da scompenso cardiaco congestizio.

Kristen AV, Schuhmacher B, Strych K et al. Acupuncture improves exercise tolerance of patients with heart failure: a placebo-controlled pilot study. Heart 2010 Sep;96(17):1396-400.

Vittorio Mascherini