Effetti dell’elettroagopuntura sul potenziale impianto dell’embrione in pazienti con infertilità differenziate secondo i princìpi della Medicina Tradizionale Cinese.

Obbiettivo
Esplorare l’impatto dell’elettroagopuntura sul potenziale impianto dell’embrione nelle pazienti con infertilità differenziate secondo le modalità diagnostiche della Medicina Tradizionale Cinese (MTC).

Metodi
Sono state arruolate 210 pazienti sterili differenziate secondo i princìpi della MTC: 82 casi con deficit di Rene (gruppo A), 74 casi con stasi di Qi di Fegato (gruppo B) e 54 casi con accumulo di Umidità Catarro (gruppo C) e tutti sono stati trattati con elettrostimolazione.
Tutte le pazienti sono state sottoposte a iperstimolazione ovarica controllata.
I trattamenti di elettroagopuntura sono stati effettuati prima e durante il processo di iperstimolazione ovarica controllata (COH).
In ognuno dei tre gruppi sono stati misurati i valori di HLA-G (L’HLA-G è una molecola di Classe I che gioca un ruolo di primo piano nell’induzione della tolleranza materno-fetale. Gli antigeni presenti sulla superficie dell’embrione o prodotti dall’embrione devono segnalare alle cellule immunitarie materne che si tratta di materiale biologico “self” e non di materiale “non-self” o estraneo, di modo che nella gestante non si produca una risposta immunitaria che porti al rigetto dell’embrione. L’HLA-G è l’antigene che l’embrione secerne proprio per inviare questo segnale. Anomalie nel meccanismo di segnalazione possono essere scoperte attraverso l’analisi genetica dell’ HLA-G materno e paterno. Si è infatti riscontrato che una mutazione -725C/G de una inserzione di 14 paia di basi nel gene HLA-G possono essere associate a poliabortività e fallimento nella fecondazione medicalmente assistita. [ndr]) il 2 °giorno del ciclo mestruale (M2), il primo giorno di stimolazione con gonadotropina corionica umana (hCG) e il giorno del transfer dell’embrione nella soluzione di coltura.
Per ogni paziente nei tre gruppi si sono valutati il tasso di fecondazione, il tasso di impianto ed il tasso di gravidanza clinica.

Risultati
I livelli di HLA-G nel siero misurati il primo giorno di stimolazione con gonadotropina corionica umana (hCG) e nella soluzione di coltura il giorno del trasfer dell’embrione nel gruppo A (deficit di Rene) e B (stasi di Qi di Fegato) sono risultati significativamente superiori a quelli del gruppo C (accumulo di Umidità Catarro) (tutti P <0,05).
Non si è registrata alcuna differenza significativa nei tre gruppi riguardo ai livelli di HLA-G nel siero il secondo giorno di mestruo (M2).
La qualità dell’embrione nei gruppi A (73,6%, 352/478) e B (70,6%, 379/537) è risultata significativamente più alta di quella nel gruppo C (54,2%, 208/384) (tutti P <0,01).
Non si sono riscontrate differenze significative tra i diversi gruppi nel tasso di fecondazione, di divisione cellulare (cleavage) e di gravidanza clinica.

Conclusione
L’elettroagopuntura e’ in grado di aumentare il livello di HLA-G nel corpo ed il livello di HLAG secreto dagli embrioni in pazienti sottoposte ad un trattamento di FIV-ET. Gli effetti dell’elettroagopuntura sono stati superiori nelle pazienti con diagnosi secondo la MTC di deficit di Rene e stasi di Qi di Fegato, rispetto a quelle con diagnosi di accumulo di Umidita’ Catarro.
Kong FY, Zhang QY, Guan Q et al. Effects of electroacupuncture on embryo implanted potential for patients with infertility of different symptom complex. Zhongguo Zhen Jiu. 2012 Feb;32(2):113-6.
Elisabetta Casaletti