Effetti dell’auricoloterapia sul trattamento delle donne con sintomi di sindrome premestruale: uno studio clinico randomizzato, controllato con placebo

Obiettivo: Questo studio mirava a indagare l’effetto dell’auricoloterapia sull’intensità dei sintomi fisici e e variazione dell’umore nella sindrome premestruale (PMS).

Disegno dello studio: Studio clinico randomizzato in singolo cieco, controllato con placebo.

Setting: Università Federale di Paranà, Curitiba, Brasile.

Intervento: Novantuno donne sono state randomizzate nei gruppi Auricoloterapia (AG), Placebo (PG) e Controllo (CG). L’intervento è durato 8 settimane, con sessioni eseguite una volta alla settimana. Nel gruppo AG, in ogni sessione di trattamento sono stati posizionati microaghi in sette punti relativi ai sintomi PMS (Ansia; Endocrino; Rilassamento muscolare; Analgesia; Rene; Shen Men; e Simpatico). Nel gruppo PG, sono stati posizionati microaghi in sette punti non correlati ai sintomi della sindrome premestruale (tonsille, corde vocali, denti, occhi, allergia, bocca e naso esterno).

Principali misure di esito: Le valutazioni dei sintomi della sindrome premestruale (Premenstrual Syndrome Screening Tool), del dolore muscoloscheletrico (Nordic Musculoskeletal Questionnaire), dell’ansia (Beck Anxiety Inventory) e della qualità della vita (WHOQOL-Bref) sono state effettuate al basale, prima della 5a sessione, dopo il completamento del programma e a un mese di follow-up.

Risultati: I punteggi dei gruppi AG e PG hanno mostrato punteggi significativamente più bassi di sintomi PMS, dolore muscoloscheletrico e ansia. Sulla qualità della vita e sull’analisi di follow-up, il significato è stato osservato solo in PG.

Conclusione: L’auricoloterapia può essere utilizzata come terapia aggiuntiva per ridurre i sintomi fisici e dell’umore della sindrome premestruale.

Complement Ther Med. 2022 Jun;66:102816. doi: 10.1016/j.ctim.2022.102816. Epub 2022 Feb 12. “Effects of Auriculotherapy on treatment of women with premenstrual syndrome symptoms: A randomized, placebo-controlled clinical trial.” Raciele Ivandra Guarda Korelo, Natália Boneti Moreira, Beatriz Aparecida de Carvalho Miguel et al.

Tiziana Pedrali