Effetti dell’agopuntura cranica, da Baihui (DU20) verso Qubin (GB7), sull’espressione di GDNF e di VEGF nel cervello di ratti con emorragia intracerebrale acuta.

Obiettivi

Osservare gli effetti dell’agopuntura cranica applicata da Baihui (GV20) verso Qubin (GB7) sull’espressione del fattore neurotrofico delle cellule derivate della linea gliale (GDNF) e del fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF) nel tessuto cerebrale di ratti con emorragia intracerebrale acuta (AICH).
Metodi

Per preparare il modello di emorragia intracerebrale (ICH) sono stati usati in totale 150 ratti maschi sani Wistar.

Sono stati randomizzati e divisi in: gruppo controllo (n=50), gruppo agopuntura (n=50) e gruppo di trattamento con medicina occidentale (n=50). I topi di ciascun gruppo sono stati suddivisi in cinque sottogruppi. Ulteriori dieci topi sono stati reclutati come controllo in cieco. I topi del gruppo agopuntura sono stati trattati pungendo Baihui (DU20) verso Qubin (GB7) dal lato della lesione. I topi del gruppo di trattamento con medicina occidentale, sono stati sottoposti a trattamento con Aniracetam (un ml tre volte al giorno). Ai topi del gruppo di controllo è stata somministrata della soluzione salina (un ml tre volte al giorno).

L’espressione di GDNF e di VEGF nel tessuto cerebrale dei topi di ciascun gruppo è stata determinata utilizzando metodi di immuno-istochimica e di ibridazione in situ.

Risultati

Confronto al gruppo di controllo in cieco, nel gruppo di controllo il numero di cellule con espressione di GDNF è incrementato a 6ore-3giorni, il numero di cellule con espressione di VEGF è incrementato nello stesso periodo di tempo, mostrando una differenza statisticamente significativa (P<0.01).

Il numero di cellule con espressione di GDNF, nel gruppo trattato con agopuntura, è incrementato in ciascun momento della valutazione mostrando una differenza statisticamente significativa (P<0.01) rispetto al gruppo di controllo ed al gruppo di trattamento con medicina occidentale.

Non vi è stata differenza statisticamente significativa tra il gruppo di controllo ed il gruppo di trattamento con medicina occidentale (P>0.05). Confronto al gruppo di controllo, nel gruppo agopuntura il numero di cellule con espressione di VEGF è diminuito a 6h-3giorni. Il numero di cellule con espressione di VEGF è aumentato al settimo giorno ed è stato più elevato che nel gruppo di trattamento con medicina occidentale, mostrando una differenza statisticamente significativa (P<0.01).

Conclusioni

L’agopuntura cranica da Baihui (DU20) verso Qubin (GB7) gioca un ruolo importante nel rimodellamento nervoso nell’AICH attraverso la promozione dell’espressione di GDNF endogeno e l’inibizione precoce dell’espressione di VEGF. L’agopuntura cranica ha effetti di regolazione bidirezionale nell’AICH. I suoi effetti terapeutici sono superiori a quelli dell’Aniracetam.

Zhang GW, Zou W, Liu F. Effects of the scalp acupuncture at Baihui (DU20) through Qubin (GB7) on the expressions of GDNF VEGF in the brain tissue of rats with acute intracerebral hemorrhage. Zhongguo Zhong Xi Yi Jie He Za Zhi. 2012 Sep;32(9):1264-70.

Riccardo Rustichelli