Conoscenza e pratica dei medici di medicina generale della medicina complementare/alternativa e suo rapporto con gli stili di vita: una ricerca effettuata sulla popolazione italiana.

Background
La crescente popolarità della medicina complementare/alternativa (CAM) presso il pubblico si accompagna ad un costante dibattito sulla sua efficacia, la sicurezza e le sue implicazioni sui costi sanitari. Questo problema è di fondamentale importanza per i medici di medicina generale (MMG), che hanno un ruolo di barriera primaria rispetto alla spesa sanitaria. I medici devono essere consapevoli degli usi dei farmaci, delle loro limitazioni e dei possibili effetti avversi. Il nostro obiettivo è stato quello di esplorare la conoscenza della CAM da parte dei MMG, gli ambiti di prescrizione e di pratica, la relazione tra tali ambiti e lo stile di vita dei MMG.

Metodi
E’ stato effettuato uno studio crociato in Toscana, una regione dell’Italia centrale. Attraverso un questionario autosomministrato postale, cui sono seguiti un sollecito postale ed un’intervista telefonica, sono stati contattati il 100% di MMG di sesso femminile (498) ed un campione casuale pari al 60% dei MMG di sesso maschile (1310) operanti nella regione.

Risultati
Il tasso di risposta è stato complessivamente dell’82,1%. La maggior parte degli intervistati ha raccomandato CAM, ma una percentuale di gran lunga inferiore (13%) l’ha praticata; il 36% dei praticanti CAM è risultato non avere alcuna formazione specifica certificata. L’essere femmina, giovane, operante in più vaste comunità, con delle nozioni di CAM, così come il seguire una dieta vegetariana o macrobiotica e praticare attività fisica si sono rivelati fattori indipendenti dalla prescrizione e dalla pratica di CAM. Tuttavia, il 42% dei medici non ha raccomandato CAM soprattutto a causa delle insufficienti prove di efficacia.

Conclusioni
La conoscenza di CAM tra i MMG non è diffusa quanto la richiesta da parte del pubblico richiederebbe e le scarse prove di efficacia ostacolano il suo utilizzo professionale presso un ampio numero di medici. Valide ricerche sull’efficacia della CAM sono necessarie per guidare il comportamento dei MMG, salvaguardare la sicurezza dei pazienti e per aiutare i legislatori nel pianificare regole d’utilizzo della CAM.

Giannelli M, Cuttini M, Da Frè M et al. General practitioners’ knowledge and practice of complementary/alternative medicine and its relationship with life-styles: a population-based survey in Italy. BMC Fam Pract. 2007 May 15;8:30

Antonio Losio