Agopuntura per la lombalgia cronica nel follow-up a lungo termine: una metanalisi di 13 trials randomizzati controllati.

La lombalgia cronica è una delle più comuni ragioni di richiesta di trattamenti medici da parte della popolazione e la disabilità conseguente a questa patologia induce notevoli oneri economici, sia al singolo individuo che alla società. L’eziologia di questa patologia, spesso refrattaria ai comuni trattamenti, non è chiara.

L’agopuntura ha dimostrato la sua efficacia nell’alleviare la sintomatologia attribuibile alla lombalgia cronica. Non è noto, comunque, se gli effetti dell’agopuntura siano dovuti alla puntura stessa o ad effetti non specifici che dipendono dalla manipolazione degli aghi.

Per determinare l’efficacia della terapia con agopuntura è stata effettuata una metanalisi per compararla con la sham agopuntura e con altri trattamenti.

Sono stati presi in esame 2678 pazienti in totale, provenienti da 13 trials randomizzati controllati. La metanalisi è stata effettuata con un modello randomizzato (test di Cohen), usando il test I-square per l’eterogeneità e il test di Begg per valutare i bias di pubblicazione. Gli outcome clinici valutati sono stati: intensità del dolore, disabilità, flessione spinale e qualità della vita.

Confrontando l’agopuntura con i controlli senza trattamento, essa ha ottenuto migliori outcome in termini di: alleviamento del dolore, recupero dalla disabilità e qualità di vita, ma questi effetti non sono stati osservati nel confronto con la sham agopuntura. L’agopuntura ha ottenuto, invece, ottimi outcome quando comparata con altri trattamenti. Non sono stati rilevati bias di pubblicazione.

L’agopuntura è un trattamento efficace per la lombalgia cronica, il suo risultato dipende probabilmente da effetti non specifici legati alla manipolazione dell’ago.

Mai X, Shi Y, Xu Y et al. Acupuncture for chronic low back pain in long-term follow-up: a meta-analysis of 13 randomized controlled trials. The American Journal of Chinese Medicine, Vol. 41, No. 1, 1–19

Maria Letizia Barbanera