Agopuntura nella sindrome dell’ovaio policistico

L’obiettivo di questo studio è di valutare l’efficacia e la sicurezza del trattamento di agopuntura per le donne con sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) e osservare il ruolo dell’agopuntura nell’induzione dell’ovulazione.

L’obiettivo di questo studio è di valutare l’efficacia e la sicurezza del trattamento di agopuntura per le donne con sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) e osservare il ruolo dell’agopuntura nell’induzione dell’ovulazione.Sono stati analizzati numerosi lavori presenti in Menstrual Disorders and Subfertility Group Specialised Register, Cochrane Central Register of Controlled Trials (CENTRAL) (The Cochrane Library), Ovid MEDLINE® In-Process and other non-indexed citations, Ovid MEDLINE® Daily and Ovid MEDLINE (R), EMBASE, PsycINFO, AMED, Chinese National Knowledge Infrastructure (CNKI) (including the Chinese journal full-text database (CJFD)), Chinese BioMedical Literature Database (CBM) e nei database degli atti di importati congressi e conferenze cinesi. Tra questi sono stati selezioni studi che hanno evidenziato l’efficacia del trattamento di agopuntura per la fertilità nelle donne con sindrome dell’ovaio policistico. La sindrome dell’ovaio policistico (POCS) è caratterizzata da segni clinici, come oligo amenorrea, infertilità, irsutismo. Aleem nel 1987 ha rilevato la presenza di beta-endorfine sia nel liquido follicolare delle ovaie sane, che nei follicoli dell’ovaio policistico; Petraglia, sempre nel 1987, ha dimostrato che nel liquido follicolare dell’ovaio di una donna sana, in grado di ovulare, i livelli di beta-endorfine presenti sono superiori ai livelli misurati nel plasma. L’agopuntura ha un’azione nota sulla produzione di beta-endorfine, che possono influire sulla secrezione del GnRH ( Gonadotropin Releasing Hormone). Pertanto si pensa che l’agopuntura possa vere un ruolo per l’induzione dell’ovulazione e quindi avere un ruolo favorevole nell’ambito della fertilità. Secondo la medicina convenzionale, i trattamenti abituali per le donne con la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) sono un approccio farmacologico, chirurgico e cambiamenti dello stile di vita, che presentano una problematica di costi, rischio di gravidanze multiple, effetti collaterali indesiderati e un’efficacia incoerente. La sola presenza di studi non randomizzati di agopuntura nella sindrome dell’ovaio policistico hanno suggerito che una terapia con agopuntura presenta una bassa possibilità di eventi avversi associati, nessun aumento del rischio di gravidanze multiple ed economicità del trattamento. Pertanto la sola presenza di studi non randomizzati, rende necessari studi RTC adeguatamente progettati.

Lim DC, Chen W, Cheng LN, et al. Acupuncture for polycystic ovarian syndrome. Cochrane Database Syst Rev. 2011 Aug 10;(8):CD007689.

Elisabetta Casaletti