Agopuntura a livello di Zusanli (ST36) per sepsi sperimentalmente indotta: revisione sistematica.

Background
La sepsi è un grave problema di salute globale con alti tassi di mortalità. Una terapia più efficace è necessaria per il trattamento della sepsi. L’agopuntura è stata utilizzata per varie malattie, incluse infezioni gravi, in Cina da oltre 2000 anni. Precedenti studi hanno riferito che l’agopuntura a livello di Zusanli (ST36) potrebbe essere efficace nel trattamento della sepsi, ma l’efficacia e la qualità delle prove rimangono poco chiare poiché non esiste una revisione sistematica sull’agopuntura a livello di ST36 per la sepsi.

Metodo
La ricerca, di “agopuntura a livello di ST36 nella sepsi indotta in modelli animali”, è stata effettuata su 7 database, dall’inizio fino a maggio 2019. Con una procedura di revisione sistematica, sono stati identificati 54 studi con agopuntura a livello di ST36 per il trattamento di sepsi sperimentalmente indotta in inglese e in cinese.

Risultati
L’agopuntura potrebbe essere utile nel ridurre i danni indotti dalla sepsi nel sistema cardiaco, polmonare, renale, epatico, del tratto gastrointestinale e del sistema immunitario. I suoi potenziali meccanismi per l’antisepsi potrebbero includere la riduzione dello stress ossidativo e dell’infiammazione, il miglioramento dell’alterazione del microcircolo vascolare e il mantenimento dell’equilibrio immunitario attraverso un meccanismo mediato dalla dopamina. Tuttavia, i risultati positivi dovrebbero essere interpretati con cautela a causa della scarsa qualità metodologica e bias della pubblicazione.

Conclusione
L’agopuntura a livello di ST36 potrebbe essere una promettente strategia complementare per il controllo dell’infiammazione nella sepsi, ma sono necessari ulteriori studi.

Lai F, Ren Y, Lai C et al. Acupuncture at Zusanli (ST36) for Experimental Sepsis: A Systematic Review. Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine, 2020. Mar 7;2020:3620741. doi: 10.1155/2020/3620741. eCollection 2020.

Alessandra Poini