s

se non visualizzi correttamente la mail clicca qui

SOMMARIO DI QUESTO NUMERO

 
   
  • Agopuntura per la nausea ed il vomito indotti da chemioterapia in oncologia pediatrica. Risultati provvisori di uno studio multicentrico in crossover.

 
  • Effetti dell'elettroagopuntura associata alla ginnastica vescicale sulla funzione vescicale in pazienti con vescica neurologica dopo trauma del midollo spinale.
 
  • Osservazione dell'efficacia dell'agopuntura combinata con il sanguinamento nel trattamento dell'orticaria cronica.
 
  • L’Agopuntura nel trattamento della sindrome del tunnel carpale: un trial randomizzato e controllato.
 
  • Effetti dell’agopuntura e dell’esercizio fisico sulla sensibilità all’insulina, sulle caratteristiche del tessuto adiposo, sui marker coagulativi e sulla fibrinolisi in donne con sindrome dell’ovaio policistico: analisi secondaria di un trial randomizzato controllato.
 
  • Agopuntura nella terapia della sindrome algico disfunzionale dell'articolazione temporo-mandibolare, uno studio controllato randomizzato (RCT)
 
  • Trattamento della fibromialgia con agopuntura e counseling.
 
  • Formazione in MC: dall’Accordo alle Linee guida ministeriali
 
  • Congressi, Eventi e Seminari.
 
 
   
 

Direttore Responsabile

Carlo Maria Giovanardi

Capo Redattore
Giuseppe Lupi

Comitato di Redazione

Maria Letizia Barbanera
Patrizia Betti
Ermina Caldiron
Elisabetta Casaletti
Gemma D'Angelo
Giuseppina Maria Farella
Davide Guidetti
Vittorio Mascherini
Carlo Moiraghi
Filippo Molinari
Tiziana Pedrali
Alessandra Poini
Emanuela Romeo
Riccardo Rustichelli
Cristian Succi

 

 
   
   
   
 

Trattamento della fibromialgia con agopuntura e counseling.

Un gruppo di 20 pazienti con fibromialgia ha completato un programma sperimentale che comprendeva 12 settimane di agopuntura e di concomitante counseling. Le sessioni di consulenza erano focalizzate su: nutrizione, sonno, cammino e strategie per la gestione dello stress e del dolore.

Premesse

La fibromialgia è una condizione complessa e invalidante, senza eziologia precisa o trattamento medico definitivo. La ricerca suggerisce che la condizione è legata a disfunzioni del sistema nervoso centrale, azione neuropeptidica e anomalie dell'asse ipotalamo-ipofisi-surrene. Si tratta di una condizione comune che colpisce dall'1% al 2% della popolazione, con una maggioranza (80%) di pazienti di sesso femminile. Si stima che circa il 25% dei pazienti afferenti alla reumatologia soffra di fibromialgia. Secondo i criteri dell’American College of Rheumatology la diagnosi di fibromialgia presuppone una storia di dolore muscoloscheletrico diffuso per almeno 3 mesi e la presenza di dolore in 11 o più dei 18 specifici tender points. I pazienti sono anche noti per avere numerosi e varii sintomi complementari quali: stanchezza cronica, disturbi del sonno, deficit cognitivi, sindrome del colon irritabile, sintomi premestruali, vescica instabile, parestesie e disagio psicologico. Alcuni pazienti lamentano una fatica significativa e le loro diagnosi si sovrappongono alla sindrome da stanchezza cronica. I sondaggi indicano che dal 66% al 99% dei pazienti con fibromialgia utilizza almeno una terapia complementare come l'agopuntura o il massaggio, perché le terapie farmacologiche forniscono un sollievo dai sintomi insufficiente e non sono curative. C'è una quantità limitata di evidenze di alta qualità sull'efficacia dell'agopuntura nel trattamento della fibromialgia; tra questi, uno studio controllato randomizzato ha dimostrato che i pazienti con fibromialgia trattati con agopuntura reale migliorano significativamente rispetto ai pazienti trattati con agopuntura sham.

Materiali e metodi

24 pazienti, con fibromialgia diagnosticata dal reumatologo o dal medico di famiglia, si sono sottoposti ad agopuntura, o perché interessati a tale metodica o perché delusi dai trattamenti medici convenzionali. I pazienti hanno ricevuto 12 settimane di trattamento con agopuntura, utilizzando nella stessa sequenza punti di agopuntura identici.

Quattro insiemi di punti sono stati utilizzati in un ciclo di 4 settimane:

• GV14, BL23

• GV4, BL20

• CV6, SP10

• BL13, BL17

I pazienti sono stati trattati in sessioni di 30 minuti, due volte alla settimana, per ogni set di punti. Ogni ciclo di 4 settimane è stato ripetuto tre volte, con 1-2 settimane di intervallo tra i cicli.

Gli aghi di agopuntura erano lasciati in situ per 15 minuti e scaldati tramite moxibustione per 10 minuti, per aumentare la stimolazione del punto di agopuntura e la circolazione bioelettrica lungo i meridiani. Tutti i pazienti con fibromialgia hanno tollerato bene la moxa, nonostante una certa iper-sensibilità al dolore. Durante le sessioni di 30 minuti di agopuntura ai pazienti è stato fornito anche un programma concomitante di consulenza che ha coperto i seguenti settori: nutrizione, stile di vita, sonno, gestione dello stress, ritmo del cammino, respirazione e esercizi di rilassamento, strategie mente-corpo per la gestione del dolore e terapia cognitiva. A tutti i pazienti è stato consigliato di smettere di fumare e di bere caffè e alcol, nonchè di aumentare gradualmente i livelli di esercizio. E’ stato altamente raccomandato di camminare all'aperto, a partire dal loro livello di tolleranza e aumentando via via fino a 45 minuti al giorno. I pazienti che ricevevano trattamenti farmacologici hanno continuato con i loro farmaci.

Risultati

Tutti i pazienti hanno compilato lo stesso questionario medico dei sintomi prima e dopo il programma di 12 settimane. L'età media dei pazienti era di 46 anni e tutti erano di sesso femminile. La durata media della malattia era di 9 anni. Un paziente ha interrotto il programma dopo 1 mese perché si sentiva male, e tre pazienti sono andati in remissione dopo 1 mese e non hanno completato il programma. I rimanenti 20 pazienti hanno portato a termine il programma completo. Di questi 20 pazienti, tre hanno ottenuto un lieve miglioramento (dal 10% al 20% nei loro punteggi dei sintomi medici), 10 hanno riportato un miglioramento moderato (miglioramento dal 21% al 50%), e sette hanno riportato un miglioramento significativo (miglioramento superiore al 50%). Il più alto livello di miglioramento (78%) è stato osservato in un paziente. I pazienti con un miglioramento superiore al 50% nei punteggi hanno riferito verbalmente che si sentivano guariti o avevano raggiunto una quasi completa remissione. Il miglioramento medio per i 20 pazienti è stato del 43% nel periodo di 12 settimane, con la maggior parte dei pazienti (85%) che segnalava un miglioramento dei sintomi da moderato a grande.

L’età dei pazienti non sembra influenzare il successo del programma di trattamento, tuttavia, i pazienti con durata della malattia più lunga sono sembrati avere meno progressi. Non è noto se i pazienti con durata di malattia lunga necessitino di un trattamento più lungo per raggiungere un più elevato livello di recupero.

Conclusioni

Alla fine del programma, tre pazienti hanno riferito un miglioramento dei sintomi di grado lieve, 10 hanno presentato un miglioramento moderato, e sette un miglioramento significativo.

Sono necessari ulteriori studi su programmi di trattamento completi per la fibromialgia per determinare se tali programmi possano favorire una buona ripresa da una condizione che riduce la qualità della vita e la produttività economica dei pazienti che ne sono affetti.

Teresa Clarke. Treatment of fibromyalgia with acupuncture and counseling. BCMJ, Vol. 46, No. 1, January/February 2004, page(s) 21-23 Articles

Maria Letizia Barbanera

INDIETRO
 
 
se non vuoi più ricevere mail clicca qui