s
se non visualizzi correttamente la mail clicca qui

SOMMARIO DI QUESTO NUMERO

 
   
  • Agopuntura per la nausea ed il vomito indotti da chemioterapia in oncologia pediatrica. Risultati provvisori di uno studio multicentrico in crossover.

 
  • Effetti dell'elettroagopuntura associata alla ginnastica vescicale sulla funzione vescicale in pazienti con vescica neurologica dopo trauma del midollo spinale.
 
  • Osservazione dell'efficacia dell'agopuntura combinata con il sanguinamento nel trattamento dell'orticaria cronica.
 
  • L’Agopuntura nel trattamento della sindrome del tunnel carpale: un trial randomizzato e controllato.
 
  • Effetti dell’agopuntura e dell’esercizio fisico sulla sensibilità all’insulina, sulle caratteristiche del tessuto adiposo, sui marker coagulativi e sulla fibrinolisi in donne con sindrome dell’ovaio policistico: analisi secondaria di un trial randomizzato controllato.
 
  • Agopuntura nella terapia della sindrome algico disfunzionale dell'articolazione temporo-mandibolare, uno studio controllato randomizzato (RCT)
 
  • Trattamento della fibromialgia con agopuntura e counseling.
 
  • Formazione in MC: dall’Accordo alle Linee guida ministeriali
 
  • Congressi, Eventi e Seminari.
 
 
   
 

Direttore Responsabile

Carlo Maria Giovanardi

Capo Redattore
Giuseppe Lupi

Comitato di Redazione

Maria Letizia Barbanera
Patrizia Betti
Ermina Caldiron
Elisabetta Casaletti
Gemma D'Angelo
Giuseppina Maria Farella
Davide Guidetti
Vittorio Mascherini
Carlo Moiraghi
Filippo Molinari
Tiziana Pedrali
Alessandra Poini
Emanuela Romeo
Riccardo Rustichelli
Cristian Succi

 

 
   
   
   
 

Effetti dell’agopuntura e dell’esercizio fisico sulla sensibilità all’insulina, sulle caratteristiche del tessuto adiposo, sui marker coagulativi e sulla fibrinolisi in donne con sindrome dell’ovaio policistico: analisi secondaria di un trial randomizzato controllato.

Obiettivi

Valutare i possibili effetti dell’elettroagopuntura a bassa frequenza (EA) e dell’esercizio fisico sui marker della coagulazione e della fibrinolisi, sulla resistenza insulinica e sulle caratteristiche del tessuto adiposo, in donne con sindrome dell’ovaio policistico (PCOS).

Pazienti

Sono state randomizzate ottantaquattro donne con PCOS.

Materiali e metodi

Le pazienti sono state randomizzate e trattate per 16 settimane.

EA bassa frequenza: Le donne nel gruppo agopuntura hanno ricevuto un trattamento due volte alla settimana per 2 settimane, una volta alla settimana per 6 settimane, e una volta ogni due settimane per 8 settimane (in totale, 14 trattamenti) da un fisioterapista preparato in agopuntura.

Ogni trattamento è durato 30 minuti e sono stati utilizzati aghi di acciaio inossidabile monouso. Gli aghi sono stati inseriti bilateralmente in punti di agopuntura presenti nei muscoli della parete addominale e sotto il ginocchio, dove si trovano i meridiani corrispondenti alle aree ovariche. Gli aghi sono stati stimolati elettricamente con una frequenza di 2 Hz ed un’intensità di stimolazione regolata fino a produrre contrazioni muscolari locali, senza dolore o disagio. Altri aghi sono stati posizionati bilateralmente in punti di agopuntura localizzati nei muscoli della mano e del braccio e sono stati stimolati manualmente attraverso rotazione ogni 10 minuti.

Esercizio fisico: Il programma di esercizio fisico è consistito in un esercizio aerobico eseguito per 16 settimane a un ritmo auto-selezionato descritto come ''camminare più veloce del normale ad un ritmo che potrebbe essere sostenuto per almeno 30 minuti e almeno 3 giorni alla settimana''.

I partecipanti hanno ricevuto telefonate settimanali atte a fornire indicazioni su come poter incrementare l'esercizio fisico. Questo esercizio era effettuato in aggiunta all'attività fisica quotidiana.

Nessun intervento: Le donne nel gruppo di non intervento hanno ricevuto informazioni orali sui vantaggi di un’attività fisica regolare.

Le partecipanti allo studio potevano contattare il coordinatore della ricerca in qualsiasi momento.

I parametri antropometrici, i marker coagulativi e fibrinolitici, la sensibilità all’insulina, i valori emodinamici e l’analisi funzionale/morfologica del tessuto adiposo sono stati registrati prima di iniziare lo studio, dopo 16 settimane di trattamenti e ad un follow-up dopo altre 16 settimane.

Risultati

Nel gruppo EA l’attività dell'inibitore tissutale del plasminogeno (PAI-1) è diminuita del 21.8% dopo 16 settimane di trattamento e del 31.1% al follow-up dopo 16 settimane, a differenza di quanto registrato nel gruppo “esercizio fisico” ed in quello “nessun intervento”. Sempre nel gruppo EA sono diminuiti il fibrinogeno circolante e l’Antigene Polipeptidico tissutale (t-PA), il diametro sagittale, e la pressione diastolica dopo il trattamento. Il fibrinogeno si è mantenuto basso fino al follow-up a 16 settimane.

Nel gruppo “esercizio fisico”, l’attività delle lipasi lipoproteiche è aumentata e la pressione diastolica è diminuita dopo il trattamento, la diminuzione della pressione diastolica e sistolica si è protratta fino al follow-up. Nessun’altra variabile si è modificata.

Coclusioni

L’EA a bassa frequenza contrasta una possibile tendenza protrombotica in donne con PCOS, come riflesso di una diminuzione dell'inibitore tissutale e del plasminogeno (PAI1). Nonostante il miglioramento all'interno del gruppo, non ci sono state differenze tra i gruppi nei parametri antropometrici, metabolici, emodinamici dopo 16 settimane di EA o di esercizio fisico alla dose/intensità valutata.

Stener-Victorin E, Baghaei F, Holm G et al. Effects of acupuncture and exercise on insulin sensitivity, adipose tissue characteristics, and markers of coagulation and fibrinolysis in women with polycystic ovary syndrome: secondary analyses of randomized controlled trial. Fertil Steril 2012;97:501–8.

Elisabetta Casaletti

INDIETRO
 
 
se non vuoi più ricevere mail clicca qui